Seleziona una pagina

Sadora

La nostra mission è creare un luogo in cui le persone possano trovare il loro benessere psicofisico in termini olistici, dove l’anima e il corpo sono al servizio l’una dell’altro.

Sadora è un brand di New Easy Services Ltd

Da più di 20 anni Sadora – Danza Orientale Sacra – propone corsi di danza orientale con una prospettiva ampia, sia dal punto di vista della conoscenza degli stili sia per ciò che riguarda le modalità che caratterizzano tale disciplina coreutica, affrontando le danze tipiche di diverse aree geografiche. Oltre ad apprendere nel dettaglio i vari stili dell’Egitto è infatti importante conoscere le espressioni artistiche e spirituali degli altri paesi mediorientali, per vivere la danza con profondità e consapevolezza.

La nostra accademia vuole tramandare lo spirito profondo che innerva le antiche danze etniche: fluire con il corpo in termini energetici attraverso la Danza Orientale ed esplorare gli archetipi attraverso chiavi interpretative come i tarocchi e l’alfabeto ebraico, sono le strade che l’associazione Sadora ha intrapreso per sviluppare una conoscenza della danza che la eleva nel rispetto delle sue origini sacre ed esoteriche, oltre che artistiche ed estetiche, aspetti tra loro inscindibili.

Oltre alla Danza

Oltre alla danza, l’accademia propone corsi di Ginnastica Modellante Metodo Ronit® che permette di acquisire piena consapevolezza dei vari aspetti delle dinamiche corporee, come l’energia, la qualità, l’essenza del movimento e l’aspetto emotivo-psicologico. Questo tipo di esercizio produce risultati notevoli, in quanto il corpo, attraverso tale percorso, riceve forti input verso il cambiamento: il modellamento e tonificazione dei muscoli e lo scioglimento delle articolazioni procedono di pari passo con una vera e propria meditazione in movimento, così che il lavoro corporeo sviluppa anche una sensazione di benessere interiore.

L’ideatrice

Danzatrice dell’alchimia spirituale, coreografa, scrittrice e pittrice israeliana. Ronit Mandel Abrahami inizia già da bambina la sua esperienza artistica con proiezione spirituale, quando, all’età di 8 anni, si iscrive alla scuola più prestigiosa di Tel-Aviv, quella del maestro Giuki Arkin, per studiare danze etniche rivisitate in chiave moderna.

Il suo percorso di artista-spirituale è profondamente segnato dalle esperienze vissute a contatto con i beduini, in uno dei numerosi viaggi da lei compiuti nel deserto del Sinai e del Negev durante l’adolescenza. Ronit pratica da bambina la danza Yemenita ebraica, che traduce in danza e movimento la preghiera per l’ascesa dell’anima e il risveglio spirituale.

Nella sua lunga e continua indagine sull’aspetto sacro-esoterico della danza orientale e nell’instancabile ricerca della matrice comune a tutte le danze sacre, frequenta seminari di danza indiana, che influenzano decisamente il suo stile.

Trasferitasi in Italia, prosegue il suo percorso artistico, conseguendo il Diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara (1995) e quello di insegnante AID&A di terzo livello (massimo livello per la danza orientale). Nel 2001 fonda a La Spezia l’accademia SADORA DANZA ORIENTALE SACRA, divenuta dal 2006 un centro professionale AID&A. Partecipa a numerose trasmissioni televisive, esibendosi a Canale 5, Rai Due, Canale Italia, Milano + e Canale 37, ma la sua vera passione rimane il teatro: progetta e realizza numerosi spettacoli teatrali di danza orientale, per i quali cura sia le coreografie sia le scenografie, nelle quali utilizza anche i suoi quadri. Due di questi spettacoli, Il risveglio della Dea e Il miele del deserto, vengono portati da Ronit in tournée assieme alla sua compagnia, formata da ballerine, musicisti e attori, in collaborazione con il regista Stefano Canci.

Nel rivalutare l’aspetto terapeutico di questa disciplina, organizza conferenze in collaborazione con professionisti nel campo della medicina; ha inoltre collaborato con gli assistenti sociali dell’Unità Operativa di Assistenza ai Disabili dell’ASL n. 5 in un’iniziativa da loro promossa nel 2008 a favore di un gruppo di disabili, ottenendo ottimi risultati.

La Danza

Oggi la danza di Ronit è riconosciuta a livello internazionale: l’aver mantenuto la matrice archetipica delle danze etniche sacre mediorientali pur nella continua evoluzione per trasformare questo portato secolare in chiave contemporanea, rende la danza di Ronit unica del panorama della danza mediorientale.

Con lo scopo di far conoscere al pubblico la propria  icerca artistica e professionale, Ronit ha scritto due saggi  importanti: La poesia della danza del ventre come voce dell’archetipo femminile (Roma, Albatros Il Filo, 2010) e un saggio sul Metodo Ronit®.

L’attività di Ronit si estende anche ad altri settori artistici: Ronit disegna e dipinge i propri abiti, non solo quelli di scena, ma anche quelli che indossa quotidianamente, e lavora da anni come modella assieme a fotografi professionisti, per indagare le diverse sfaccettature dell’archetipo femminile. Una parte di questo percorso fotografico è stata recentemente illustrata nel catalogo, realizzato in collaborazione con il fotografo Sandro Goldoni, Essenza di donna. Le  vibrazioni della sensualità, la naturalezza dell’essere femminile (Amazon, 2017).

Nel 2015 Ronit ha ideato e prodotto l’art-video Quadro in movimento-estetica dell’inconscio (il demo è visibile qui. Inoltre, Ronit collabora da anni con musicisti della Royal Philharmonic Orchestra di Londra per spettacoli teatrali di alto livello. Dal 2016 conduce una rubrica su Web Spezia TV, dal titolo A casa di Ronit, invitando a dialogare con lei professionisti esperti nei settori della danza, musica, psicologia, esoterismo, ipnosi regressiva (da lei vissuta varie volte).

Ronit ha organizzanto numerevoli conferenze per unire l’arte all’esoterismo e alla scienza attraverso la fisica quantistica, spesso in contesti teatrali di spettacolo. Tali iniziative sono state avviate da Ronit circa 20 anni fa, quando la scienza era ancora estremamente chiusa nei confronti della ricerca esoterica e non riconosceva il suo portato di conoscenze.

Metodo Ronit®

Con lo scopo di superare un personale problema scheletrico, Ronit ha elaborato un metodo di apprendimento corporeo accessibile a tutti e propedeutico a qualsiasi tipo di movimento. Dal 2012 il Metodo Ronit® è un marchio registrato ed è riconosciuto da molti fisioterapisti, che l’hanno sperimentato con notevoli risultati. Si tratta di un percorso che unisce la matrice spirituale al movimento e che porta alla consapevolezza del corpo, alla percezione profonda del movimento e al superamento delle barriere fra mente, anima e corpo, permettendo di recuperare la naturalezza e la fluidità del movimento assieme al benessere psico-fisico, in modo da superare blocchi psichici e fisici che stress, vincoli sociali e difficoltà personali impongono soprattutto inconsciamente, dando risultati significativi non solo a livello corporeo, ma anche a livello di percezione del sé profondo.

Il segreto del Metodo Ronit® risiede nell’isolamento minimalista delle articolazioni, che si ottiene agendo sui singoli muscoli scheletrici, e nel creare un dialogo costante tra corpo e anima attraverso la presa di coscienza dei molteplici aspetti del movimento, percependo ogni dettaglio del corpo: è così che si arrivano a mobilizzare ossa e articolazioni normalmente considerati rigidi, come le vertebre e lo sterno.

Si tratta di un percorso verso la profondità del corpo per arrivare alla profondità dell’anima.

La risposta ad un interrogativo

Nell’affrontare la mia ricerca, ho perseguito la risposta ad un interrogativo preciso, ossia cosa significhi per un insegnante avere un metodo che concede, a chi lo pratica, l’opportunità di appropriarsi del proprio corpo  percependo ogni dettaglio e sfumatura.

Credo, a questo punto, di poter rispondere che significhi fornire gli strumenti per penetrare il proprio centro energetico e dare così un senso vero al movimento, un senso di estetica creativa.

L’estetica creativa dischiude la conoscenza verso le nuove idee, tuttavia il nuovo non esiste senza il vecchio. La creazione è il risultato della conoscenza profonda di meccanismi esoterici e spirituali, dell’intuizione della storia e della conoscenza dell’archetipo e per questo è riservata a chi conosce la dimensione oscura dell’umanità e dell’individuo.

Nel mio metodo si esplora ciò che è sconosciuto, a partire da quelle ossa dei cui movimenti abbiamo scarsa o nessuna consapevolezza, come le costole, le vertebre o lo sterno. Per molti il corpo è uno spazio limitato a ciò che si percepisce nel quotidiano, tale approccio fa sì che la sensibilità e le sensazioni corporee non emergano e si assopiscano sempre più con il passare del tempo. Il corpo diventa in questo modo un luogo estraneo a noi stessi, così che non riusciamo più ad amarlo, con effetti devastanti sull’autostima.

Ci allontaniamo dalla sostanza primaria di noi, che ci permetterebbe, invece, di esplorare il corpo e le sue risorse energetiche. Muovere una scapola alla volta in tutte le direzioni possibili diventa un modo per  comprendere il significato profondo del rapporto che c è tra ogni piccolo dettaglio, segmento corporeo e il nostro essere profondo.

Più si affronta il dettaglio e più si scava nella nostra interiorità. Quando il corpo viene attivato a tutto tondo, si risveglia e diventa un mezzo di comunicazione con la parte sconosciuta del sé. (dal libro sul Metodo Ronit® in corso di stampa).

Il femminile

Nascere Femmina non significa essere Donna; per questo Ronit ha dedicato la sua vita alla ricerca e alla riscoperta della femminilità anche attraverso l’uso del corpo. La nostra cultura ci ha fatto credere che il cambiamento del corpo durante la vita possa procedere solo verso il peggioramento, mentre dobbiamo imparare che il cambiamento del corpo, della mente e dello spirito, in unità e non duali, può andare verso l’assoluto miglioramento, nel momento in cui la Donna prende coscienza delle proprie doti e dei propri poteri interiori.

Le donne del nostro tempo devono conquistare e riconquistare la propria identità e giungere all’essenza del femminile riconoscendo il proprio potere intrinseco, per sentirsi orgogliose di essere Donne.

Un selfie qualsiasi senza artefici, lavorare per me sul femminile significa rendere esterno e visibile le mie consapevolezze sull’essere femminile e raccontare a livello corporeo la mia esplorazione interiore. Quest’anno le mie allieve attraverso la danza e la modellante affrontano un lavoro complesso perché essere dentro ha senso se il corpo ne diventa un mezzo per raccontarlo. Molto lavoro sul piano spirituale e fisico, estetica profonda e amore; tanto amore per quello che siamo. Non bisogna rinnegarci.

il Metodo Ronit®

In ebraico la radice del verbo ‘Bara’ è la stessa per i termini di ‘Salute’ e ‘Creazione’ (quest’ultima intesa come Creazione Divina). L’Uomo deve ispirarsi alla Creazione, perché possa mantenersi…

leggi tutto

Kim Wise

Physiotherapist/Rehabilitation Specialist
Dopo aver visto i video di danza di Ronit, una grande professionista del movimento, ha contattato Ronit per poter condividere i suoi videocon altri esperti del metodo…

leggi tutto

45%

Praesent Sapien Massa Convallis

Visita il sito web del nostro brand Sadora

L’Uomo deve ispirarsi alla Creazione perché possa mantenersi in uno stato costante di salute. Questo necessita di un viaggio per entrare nella connessione tra Salute e Creatività, una connessione spesso labile sia per eventi esterni che per mancanze di mezzi interiori.

Setup a Free Consultation